5/12/2012 Nasce Carta Roma, un sostegno concreto per i pensionati e le famiglie con figli minori.

Carta Roma è un innovativo progetto quadriennale rivolto a quelle fasce sociali, pensionati e famiglie con figli minori che, in questo momento di forte crisi, risentono di più del disagio economico: circa un milione di cittadini romani, con questa iniziativa, potranno usufruire di un aiuto indiretto, ma concreto, a difesa del loro reddito.

La carta, nata in collaborazione con Poste Italiane ed emessa sul circuito Visa, è nominativa, prepagata e ricaricabile. Tramite questa “card”, promossa dall’assessorato alle Politiche sociali di Roma Capitale, un milione di utenti residenti a Roma – circa 700.000 pensionati e 300.000 famiglie con minori a carico – potranno ricevere bonifici e ricariche, accreditare direttamente la pensione e soprattutto usufruire di sconti e vantaggi su un’ampia tipologia di acquisti, di prodotti e di servizi presso i partner pubblici e privati convenzionati: circa 50 gruppi commerciali riguardanti settori che rispondono a gran parte delle esigenze di consumo. I possessori della carta potranno inoltre beneficiare di ulteriori ‘Sconti Bancoposta’ negli oltre 27 mila negozi convenzionati con Poste Italiane.

Carta Roma può essere richiesta recandosi nei circa 400 sportelli di Poste Italiane presenti sul territorio di Roma. Entro 30 giorni i titolari riceveranno a casa la carta (che comunque dovrà essere attivata presso uno degli sportelli Poste). Per ottenere informazioni in tempo reale è possibile contattare il numero verde di Poste Italiane dedicato 800.777.670, attivo da lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00, o consultare il sito internet www.cartaroma.postepay.it.

I vantaggi della carta ricaricabile, personalizzata con il logo di Roma Capitale, saranno molteplici: il titolare non sarà costretto ad aprire un conto corrente, potrà tenere sempre sotto controllo le spese e ricaricare la carta solo quando avrà l’effettiva esigenza di usarla. ‘Carta Roma’ è uno strumento sicuro in quanto combina la tecnologia a microchip con un codice PIN per autorizzare i pagamenti.

La “card”, sempre su base volontaria e con costi di gestione agevolati per le fasce più disagiate (con un reddito ISEE fino a 15 mila euro), consentirà di ricevere direttamente l’accredito della pensione e di altri eventuali contributi erogati da Roma Capitale, evitando così i rischi legati all’uso del contante. Il progetto recepisce gli indirizzi della legge ‘Salva Italia’ in tema di tracciabilità dei pagamenti, in particolare l’obbligo per i pensionati di ricevere gli importi oltre i 1.000 euro non più in contanti, ma su un conto corrente o altri strumenti finanziari come le carte prepagate. Inoltre, grazie alla connessione al circuito Visa, saranno possibili ulteriori utilizzi tra cui il pagamento di prodotti e servizi attraverso le apparecchiature Pos presenti nei negozi, tramite internet e infine il prelievo di contante presso gli sportelli ATM.

Ma i vantaggi della carta non finiscono qui: Roma Capitale ha pensato ad un ulteriore sostegno economico diretto rivolto ai pensionati, ai genitori con figli minori, alle persone con disabilità, ai titolari di altre indennità (disoccupati) che abbiano un ISEE fino a 12.500 euro.
Chi, avendo quel reddito ISEE, richiederà la carta dal 5 dicembre 2012 al 15 gennaio 2013 potrà fare domanda per ottenere un contributo economico di circa 300 euro all’anno (50 euro a bimestre) per sostenere le spese e le utenze domestiche, che verrà versato direttamente sulla card. Il sostegno sarà riservato ai primi 20.000 richiedenti che rientreranno nelle graduatorie, così come previsto da avviso pubblico del 29 novembre 2012. L’Amministrazione, per l’erogazione di questo contributo, ha stanziato circa 6 milioni di euro. La domanda per il contributo potrà essere presentata compilando il modulo presente sul sito www.cartaroma.it. Inoltre, dal 10 dicembre, sarà possibile richiedere il contributo anche recandosi nei 150 centri anziani di Roma, all’interno dei quali saranno presenti, per conto di Roma Capitale, 150 operatori e – in convenzione con l’Università di Roma ‘La Sapienza’ – dei giovani tutor che illustreranno e spiegheranno i contenuti e le funzioni della carta. Per avere maggiori informazioni l’utente può contattare il numero verde 800.894.394, o recarsi all’ufficio Carta Roma presso il dipartimento Politiche Sociali, in viale Manzoni 16.


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *