24/09/2012 Veicoli adibiti a trasporto merci, partono gli incentivi a Roma

Protocollo di Intesa tra Roma Capitale e l’Agenzia per la Mobilità, Anfia, Federauto e Unrae. La convenzione riguarda l’erogazione di contributi per l’acquisto di veicoli adibiti al trasporto merci a basso impatto ambientale.

Possono beneficiare degli incentivi i proprietari che rottamano autoveicoli con massa totale a terra fino a 6,5 tonnellate alimentati da motori Euro 0, 1, 2 e 3 e che esercitano attività di trasporto merci, costruzione, riparazione, manutenzione e/o servizi di pulizia, titolari di permesso annuale di accesso alle Ztl.

I soggetti richiedenti devono essere iscritti alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma o, in caso di esercizio dell’attività in conto terzi, essere iscritti all’Albo dei trasportatori. Ogni azienda o società può richiedere un massimo di 5 contributi per l’acquisto di altrettanti veicoli.

L’incentivo fisso per l’acquisto di ogni singolo veicolo è così ripartito: massa totale a terra da 1 a 1,5 t: ibrido/elettrico 3.000 euro, metano 1.200 euro, Gpl 750 euro, diesel 500 euro; massa totale a terra da 1,51 a 2,5 t: ibrido/elettrico 5.000 euro, metano 2.000 euro, Gpl 1.500 euro, diesel 1.000 euro; massa totale a terra da 2,51 a 3,49 t: ibrido/elettrico 8.000 euro, metano 3.500 euro, Gpl 2.500 euro, diesel 1.500 euro; massa totale a terra da 3,5 a 6,5 t: ibrido/elettrico 12.000 euro, metano 6.500 euro, Gpl 3.500 euro, diesel 2.500 euro.


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *