NOMADI, SICLARI (PDL) «BENE SOSPENSIVA, CON ALEMANNO AMMINISTRAZIONE DEL FARE»

NOMADI, SICLARI (PDL) «BENE SOSPENSIVA, CON ALEMANNO AMMINISTRAZIONE DEL FARE»

«Finalmente la realizzazione del Piano Nomadi può riprendere slancio e vigore. Gli impegni assunti dal Sindaco Alemanno con i cittadini romani e le popolazioni rom e sinti di costruire un percorso comune per porre fine alla vergogna di campi come quello di Casilino 900, coniugando in modo vero e nuovo sicurezza e legalità, si rivelano pertanto legittimi, opportuni e realizzabili. L’opposizione, dopo aver lasciato incancrenire il problema durante i suoi 17 anni di governo, da una parte rimuovendone l’esistenza e la visibilità, dall’altra lasciando cinicamente i nomadi in condizioni di totale degrado e invivibilità, ha fatto il possibile per rallentare la realizzazione del piano nomadi e impedire che la problematica trovasse finalmente, grazie alla determinazione del Primo Cittadino, uno sbocco di civiltà. E questo anche stabilendo opportunamente diritti e doveri per coloro che vi risiedono, concordati con i rappresentanti dei campi, e facendo opera di prevenzione e controllo sanitari contro eventuali focolai di malattie pericolose per la salute di coloro che vi abitano e di quella pubblica. Dopo il buonismo ipocrita e menefreghista della sinistra, ancora una volta quella di Alemanno si caratterizza per essere l’amministrazione del fare».

Lo dichiara Marco Siclari, vice presidente della commissione Politiche Sanitarie di Roma Capitale

 

Roma, 10 maggio 2012


Pubblicato

in

da

Tag: