SANITA’, SICLARI (PDL)«INIZIATIVE PER RIDURRE L’ETA’ MEDIA DI STABILIZZAZIONE DEL MEDICO»

SANITA’, SICLARI (PDL)«INIZIATIVE PER RIDURRE L’ETA’ MEDIA DI STABILIZZAZIONE DEL MEDICO»

 

«Ho partecipato oggi al Convegno tenutosi presso L’ordine dei medici. Da vice Presidente della commissione politiche Sanitarie di Roma Capitale, ho ringraziato il Presidente Falconi per quanto sta facendo con l’ordine a sostegno non solo della salute dei cittadini, ma anche della categoria professionale.

Il tema di oggi è attuale più che mai, si parla del percorso di stabilizzazione nella carriera dei medici, soprattutto in un momento di crisi internazionale.

La ricerca su Roma illustrata dal prof Piperno e voluta dal Pres. Falconi e dall’ordine, dà conferma ai dati pubblicati pochi giorni fa AndKronos Salute, su indagine nazionale che tiene conto delle tabelle della ragioneria dello Stato sul personale del servizio sanitario nazionale con rapporto di lavoro flessibile.

Difatti, il dato nazionale rispetta quanto emerge dal lavoro fatto dall’ordine dei medici di Roma. La ricerca che mette a confronto 2 prospetti del Conto annuale, quello del 2001 e quello del 2011, evidenzia come il numero dei contratti a termine sia raddoppiato. Si è passati da 3527 a 7177.

È un dato che fa riflettere.

Come ha evidenziato la ricerca illustrata da oggi dal dott Falconi, sono almeno 10 gli anni che riguardano il percorso formativo del giovane medico.

Sono poi 10 gli anni che passano, in media, per avere una stabilizzazione definitiva per un medico e a Roma si arriva a 45 anni di eta’

È possibile che la nostra categoria inizi a lavorare con serenità solo dopo i 45 anni?

Il 9 novembre scorso ha avuto luogo, presso l’Aula della Clinica Medica I dell’Università “La Sapienza” di Roma, il Workshop nazionale “Il futuro della formazione in Medicina in Italia: confronto sulla Proposta di Riforma del percorso di formazione universitaria pre e post laurea in Medicina”, organizzato a cura dei Giovani Medici (SIGM).

Inoltre, nella Proposta di riforma che fu presentata dal Ministro Fazio, si parlava di:

1) riduzione del passaggio dalla Laurea al corso di specializzazione anticipando i 3 mesi di tirocinio valutativo post laurea

2)riduzione della durata dei corsi di specializzazione

3)incremento dell’attività professionale dall’attuale 70% all’80%

 

In ogni caso, sono convinto, che occorre creare una collaborazione stretta tra Ordine dei medici, Facoltà di Medicina e Scuole di Specializzazione non solo per:

 

1)Indirizzare meglio il giovane studente verso la scuola di specializzazione;

2) Monitorare il percorso formativo dello stesso con attività pratica

3) provare a creare un ponte tra le strutture sanitarie e il medico per favorire l’ingresso del giovane medico nel mondo del lavoro

 

Lavorerò poi con l’Ordine dei Medici per la realizzazione di un portale, che costituisca un punto d’incontro tra le proposte di lavoro da parte delle aziende sanitarie laziali e le richieste dei giovani medici in attesa di occupazione.

 

Lo dichiara il Vice Presidente della Commissione Politiche Sanitarie di Roma Capitale, Marco Siclari

 

Roma, 15 novembre 2011


Pubblicato

in

,

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *