ANCI GIOVANI. SICLARI (PDL) TRA I 4 AMMINISTRATORI ITALIANI PREMIATI ALL’ ASSEMBLEA A PADOVA

ANCI GIOVANI. SICLARI (PDL) TRA I 4 AMMINISTRATORI ITALIANI PREMIATI ALL’ ASSEMBLEA A PADOVA

 

Il delegato del sindaco Alemanno per i rapporti con le università Marco Siclari, è stato tra i 4 amministratori premiati a Padova, dove si sta svolgendo l’assemblea Anci giovani, per il progetto iuniversityroma. Progetto nato per consolidare il rapporto tra le istituzioni e le università, e soprattutto per garantire agevolazioni e servizi a tutti gli studenti universitari. «Abbiamo intrapreso, con il sindaco, un percorso comune con gli atenei, anche attraverso la firma del protocollo d’intesa che ha ufficializzato la nascita di un tavolo istituzionale tra le università e Roma Capitale, che si riunisce ogni mese per discutere delle problematiche degli studenti. L’obiettivo comunque è quello di garantire un miglioramento delle condizioni degli universitari».

Lo dichiara il delegato del sindaco Alemanno per i rapporti territoriali e istituzionali con le Università, Marco Siclari.

Siclari è l’unico componente dell’assemblea capitolina che fa parte dell’Anci con il ruolo di membro dell’ufficio di presidenza Anci giovani, organo che comprende tutti gli amministratori under 35. Durante l’incontro a Padova, Siclari ha ricordato che in assemblea capitolina si sta lavorando per dare risposte alle esigenze dei cittadini, come l’introduzione del quoziente familiare. «Sono scommesse importanti per noi giovani amministratori: quoziente familiare; miglioramento della vivibilità nelle aree urbane con più abitanti. Un altro traguardo da raggiungere – prosegue il consigliere – è quello di snellire l’eccessiva burocrazia, che rappresenta il cancro della nostra amministrazione». Inoltre, Siclari ha aggiunto che lunedì scorso l’assemblea capitolina ha approvato un odg che prevede di devolvere il gettone presenza per i territori veneti colpiti dall’alluvione nei giorni passati.

 

Roma, 11 novembre 2010


Pubblicato

in

, ,

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *