TASSA SOGGIORNO, SICLARI (PDL) REPLICA A OPPOSIZIONE

TASSA SOGGIORNO, SICLARI (PDL) REPLICA A OPPOSIZIONE

 

«Chissà se i consiglieri del Pd sarebbero dello stesso avviso sulla tassa di soggiorno leggendo la posizione dell’allora sindaco Rutelli, quando, a metà degli anni 90, ne avanzò la sua introduzione. Sarebbe

più opportuna una presa di coscienza da parte dell’opposizione sul fatto che l’Amministrazione sta valutando le misure migliori necessarie a risanare quel bilancio in rosso che il centrosinistra ci ha consegnato, e con il quale allora Rutelli non ha dovuto fare i conti. Vorremmo poter non registrare le solite posizioni critiche ad ogni costo, e prive di spunti costruttivi, ma la speranza si assottiglia. Nessuno vuole colpire gli albergatori, e non c’è un accanimento verso una categoria che contribuisce in modo sostanziale al turismo della Capitale. Questo però è solo l’inizio di un confronto con le parti esperte del settore che ci permetterà di rivedere, così come suggerito dalle categorie, anche le tariffe dei nostri beni architettonici per avvicinarli agli standard europei e contribuire attraverso queste risorse al miglioramento dei servizi destinati ai turisti e ai cittadini romani».

 

E’ quanto dichiara Marco Siclari, vice presidente della commissione Bilancio del Comune di Roma

 

Roma, 12 luglio 2010


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *