BERLUSCONI, SICLARI (PDL): “NO ALLA CULTURA DELL’ODIO”

BERLUSCONI, SICLARI (PDL): “NO ALLA CULTURA DELL’ODIO”

“A proposito della rimozione dello striscione pro Tartaglia dall’università, il preside della facoltà di Sociologia, Luciano Zani, ha ribadito la totale estraneità alla cultura della violenza e del non rispetto,
insieme alla illegittimità di qualsivoglia deroga a questo principio democratico.

Questa dichiarazione fa seguito alla netta posizione espressa dal Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, che aveva appena chiesto un ritorno immediato a un normale e civile confronto”. Lo dichiara in una nota Marco Siclari, vice capogruppo Pdl in Consiglio comunale.

“Sarebbe opportuno – prosegue – che questi principi che stanno a fondamento della convivenza civile fossero da ogni cittadino della Repubblica Italiana messi a confronto con le disinvolte e di segno diametralmente opposto affermazioni di Marco Travaglio che, travolto dalla sua stessa pulsione distruttiva, ha potuto candidamente dichiarare davanti a milioni di spettatori il seguente oncetto:
‘Perché non si può odiare un politico?

Non esiste il reato di odio’.
Vogliamo umilmente ricordare chel’odio politico, razziale, religioso e ogni altra forma di intolleranza hanno provocato storicamente le tragedie che conosciamo.

La libertà di odiare, pertanto, la lasciamo volentieri a Travaglio e a chi la pensa come lui, perché non appartiene alla gran parte degli italiani né a una società realmente umana.

Augurandogli, in questo caso, di non raccogliere ciò che semina, e invitandolo a prendere qualche lezione di sociologia e democrazia”.

[fblike layout=”standard” show_faces=”true” action=”like” font=”arial” colorscheme=”light”]

[tweet username=”@MarcoSiclari ” layout=”vertical” lang=”it”]


Pubblicato

in

da

Tag: