LAVAVETRI, SICLARI (PDL) REPLICA A MASINI-AZUNI

LAVAVETRI, SICLARI (PDL) REPLICA A MASINI-AZUNI

«Stravolgere il significato dell’ordinanza antilavavetri in maniera così strumentale non fa certo guadagnare punti al centrosinistra capitolino, che cerca di toccare l’animo sensibile di questa città, ma toccando le corde sbagliate. E’ proprio per dar seguito a una politica sociale vera, e non fatta di spot, che si vuole togliere dalla strada la potenziale, e il più delle volte reale, manovalanza della criminalità che si cela dietro lo sfruttamento di persone in difficoltà. Siamo infatti convinti che affiancando alla legalità un valido percorso di Servizi sociali, come previsto dall’ordinanza del sindaco Alemanno, si potrà aiutare chi ha bisogno e togliere linfa alle associazioni criminali del racket. Non siamo disposti, come fa l’opposizione, a chiudere gli occhi davanti a questo fenomeno e lasciare, così come accaduto fino ad oggi, che si alimenti un mercato illegale per cui chi sta al semaforo versa gran parte degli introiti a sfruttatori e malviventi. Per quanto concerne il lavoro della Polizia municipale, tranquillizziamo il centrosinistra sul fatto che grazie alla consueta professionalità dei vigili urbani della Capitale, e per merito anche dell’accresciuto numero di agenti assunti o in fase di assunzione da parte dell’amministrazione, i controlli saranno capillari e puntuali. E’ in questo modo che si coniuga, veramente, la solidarietà con la sicurezza».

Lo dichiara Marco Siclari, vice capogruppo Pdl in Consiglio comunale

 

Roma, 2 novembre 2009


Pubblicato

in

, ,

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *