09/04/2013 Manifestazione in Campidoglio: No alla distruzione delle ultime foreste della terra.

L’Onorevole Marco Siclari, membro dell’Assemblea Capitolina, Accademia Kronos, Foreste per Sempre ed altre associazioni ambientaliste nazionali ed internazionali, hanno presentato oggi al Campidoglio di Roma una denuncia contro un nuovo tentativo di distruzione di un ambiente naturale ancora integro nell’America Centrale ( foresta pluviale della Costa Rica, il grande fiume San Juan che separa il Nicaragua dalla Costa Rica, e il lago più grande dell’America Centrale, lago de Nicaragua). Il governo Nicaraguense ha dato mandato a società straniere di iniziare la costruzione di un nuovo canale navigabile tra il Pacifico e l’Atlantico, molto più lungo, largo e profondo di quello di Panama. In questo modo si vorrebbero far transitare anche le superpetroliere. I lavori previsti dureranno dai 10 ai 14 anni. Verranno abbattute tutte le foreste che uniscono il Nicaragua alla Costa Rica. Il lago di acqua dolce, lago di Nicaragua, patrimonio dell’umanità per la sua bellezza e per le innumerevoli forme di vita presenti, verrebbe stravolto con l’immissione di acqua marina, uccidendo tutte le forme di vita in esso contenute. La stessa fine farebbe il fiume San Juan che verrebbe allargato di altri 200 metri e trasformato in un canale artificiale profondo oltre 30 metri, attualmente la profondità massima del fiume è di 10 metri. Il danno ambientale in questo ecosistema, ricco di una stupefacente biodiversità, sarebbe incalcolabile e definitivo. Oltre a ciò le attività inquinanti delle navi e dei mezzi di sostegno a terra, quando il canale diventerà operativo, sarebbero ancora più devastanti per le foreste superstiti.

Leave a Reply