WEEK-END IS LIFE

WEEK-END IS LIFE

“Week-end is life” progetto, plasmato dall’Onorevole Marco Siclari, punta alla sensibilizzazione del cittadino verso una “grave malattia” sociale che vede come soggetto la solitudine dei giovani, delle stragi giovanili del week-end, causate principalmente dall’uso di sostanze stupefacenti, alcol, alta velocità e disinformazione.
“Week-end is Life”consiste nel realizzare una di rete di “soci promotori” del progetto tra cui discoteche ed attività varie che parteciperanno alla campagna di sensibilizzazione, coinvolgendo in primis i giovani cittadini di Roma (primo domicilio del progetto).
Questi ultimi giocheranno un ruolo attivo per la salvaguardia del proprio futuro e del futuro dei loro figli e nipoti.
L’idea partirà da Roma con l’ambizione di inglobare il maggior numero di comuni presenti sul territorio nazionale ed internazionale; i “soci promotori” inviteranno i propri clienti a donare un piccolo contributo di € 1,00 (o meno) come gesto SIMBOLICO e REALE al fine di finanziare e donare fondi per contrastare questa“grave malattia” (attraverso l’informazione e l’educazione) che sta infettando l’impalcatura della nostra società.

LE DONAZIONI VERRANNO DESTINATE:

  • Ad enti pubblici, tra cui lo stesso comune di Roma che permetterà, attraverso bandi di gara, alle associazioni più idonee e bisognose di essere selezionate per ricevere i fondi.
  • Ad associazioni, NO PROFIT, che lavorano da anni per promuovere la prevenzione di droghe ed alcol.
  • Ad associazione, NO PROFIT, che lavorano per il recupero e l’ abbattimento della tossico-dipendenza ed alcol-dipendenza.
  • Ad associazioni di ragazze madri prive di occupazione.
  • Ai Senzatetto.
  • Alla realizzazione di Film e documentari informativi, che verranno proiettati nelle scuole secondarie con lo scopo di prevenire i problemi di alcol, droga, delle stragi del week-end e salvare le generazione postume.

SOCI PROMOTORI:

  • I soci promotori sono tutte le attività che aderiranno al progetto life.
  • Chiederemo alle amministrazioni dei Comuni di poter usufruire del loro sito ufficiale, in questo caso Roma (che viene visionato giornalmente da un numero consistente di cittadini) per pubblicizzare i “soci promotori” che parteciperanno al progetto di sensibilizzazione. Verranno inoltre consultati uffici ed agenzie di informazioni turistiche per segnalare gli stessi “soci promotori” ai turisti visitatori delle città che vi aderiranno.
  • I “soci promotori” hanno l’obbligo di versare ogni settimana una somma simbolica che deriva dalle donazioni ricavate nel week-end e sarà calcolata in base al rilievo del locale. Tale operazione garantirà l’investimento a favore delle associazioni a scopo benefico, formativo e di recupero.
  • I soci promotori godranno della pubblicità sul sito internazionale “ WEEK-END IS LIFE” che promuoverà il progetto con l’ausilio della traduzione del progetto e delle iniziative in sei lingue tra cui l’arabo, il cinese ed il giapponese.
  • Ai soci promotori verrà dato in dotazione un “Money box”(salvadanaio) dove verranno poste le offerte dei clienti.

 

Il ricavato della serata verrà ritirato nei giorni successivi alla stessa (da domenica a giovedì).

I “soci promotori” dovranno accendere un’insegna particolarmente luminosa a forma di ALBA. Tale simbolo per sottolineare che il fine settimana è un incentivo alla vita ed espressione di una continuità della vita che va oltre la notte.

L’insegna permetterà all’ attività che ha aderito al progetto “week-end is life” di identificarsi come “socio promotore” e darà, inoltre, la sensazione reale ai cittadini di sentirsi partecipi ed uniti attraverso la solidarietà e la promozione della vita semplicemente con la donazione del fine settimana.

La comunità tutta si sentirà in fine partecipe della vita del singolo che a sua volta sentirà la vicinanza di chi lo ha aiutato senza conoscerlo. Abbatteremo così il muro della solitudine dettata dal degrado sociale e familiare cercando di capire ed entrare nelle dinamiche di questo dramma sociale, così facendo le attività serali e notturne investiranno sulla vita e sui giovani, condannando ed eliminando quindi le sempre più numerose stragi del week-end.

Questo progetto palesemente solidale, mira a trasformare in realtà l’utopia dell’abbattimento del muro della solitudine e dei nuovi problemi sociali ( Alcol, droga, alta velocità), concretizzando le varie proposte che quasi sempre vengono lasciate in sospeso.

Leave a Reply